Ogni volta che arriva una bolletta del gas, che sia all’indirizzo di un comune cittadino o a quello di una piccola attività, è sempre un sussulto, figuriamoci per una struttura ricettiva come un hotel!

Probabilmente questo è proprio il tuo caso, quindi saprai bene che un riscaldamento ottimale e l’erogazione diacqua calda sanitaria, sono beni essenziali per i tuoi ospiti, ma hanno un costo che, spesso, può stroncare una bella fetta dei tuoi guadagni. Considerato inoltre che il settore turistico in Italia, benchè in ripresa, non gode più dei gloriosi numeri a cui eravamo abituati anni fa, posso immaginare benissimo quanto sia impegnativo sobbarcarsi certe spese.

Il turismo, potrebbe rappresentare la carta vincente per dare una scossa (positiva) all’economia italiana, ma voci di spesa così alte non giocano di certo a favore dell’attività turistiche. Senza dimenticarci poi che ad aggravare questa già delicata la situazione, si aggiungono i sempre più frequenti aumenti in bolletta.

É facile immaginare la frustrazione che si prova quando si vedono vanificare tanti sforzi e sacrifici per qualcosa che, di fatto, serve ad arricchire solo qualcun altro.

E se analizziamo meglio le voci di spesa, delusione è ancora più grande: ci priviamo dei guadagni racimolati con fatica per pagare una bolletta in cui spesso, i famosi “oneri di sistema” superano di gran lunga i consumi reali.

Ma sebbene ingiustizie simili caratterizzino questo e molti altri ambiti, non significa necessariamente che non ci sia altra scelta.

Vuoi risparmiare sulla bolletta del gas? Bene, non dar retta a chi ti dice che l’unico modo per risparmiare sia abbassare i consumi; certamente evitare gli sprechi è un aiuto al tuo portafoglio (nonché all’ambiente), ma la vera rivoluzione sta nel modo in cui decidi di produrre acqua calda.

Oggi disponiamo di strumenti straordinari che offrono una più che valida alternativa ai mezzi tradizionali con i quali produciamo energia, perché garantiscono enormi vantaggi, uno su tutti proprio il risparmio.

Nel caso di una struttura ricettiva, sfruttando le energie rinnovabili anziché i combustibili fossili, sarebbe possibile ad esempio, destinare una grandissima fetta dei risparmi alla crescita dell’attività, incrementandone risorse, strumenti ecc.

Pensi che potrebbe essere interessante per te? Allora mettiti comodo, scopriremo tutto quello che c’è da sapere sull’impianto Solare Termico: il sistema più conveniente per produrre acqua calda, libero dai costi fissi in bolletta e senza gravare sull’ambiente.

Impianto Solare Termico, cos’è e come funziona.

Schema Solare Termico

L’ Impianto Solare Termico è un sistema che permette di catturare l’energia solare per trasformarla poi in energia termica. Questo sistema, a differenza dei combustibili fossili, servendosi di una fonte di energia pulita e rinnovabile come il sole, elimina le emissioni di CO2 e, come accennato sopra, abbassa notevolmente i costi in bolletta.

Il funzionamento è piuttosto semplice: i pannelli solari catturano il calore irraggiato dal sole e riscaldano il fluido termovettore, (acqua unita all’antigelo) che trasporta il calore nel serbatoio di accumulo tramite la serpentina. Una volta scaldata, l’acqua può avere due usi: per l’impianto sanitario domestico (risparmiando ben il 60-80% del costo annuo) e per affiancare il riscaldamento.

Esistono tre tipi impianto solare termico:

  • Solare termico a circolazione naturale;
  • Solare Termico a circolazione forzata;
  • Solare Termico a svuotamento.

    Questi tipi di impianto sono specifici per ogni esigenza, ed un’ errata scelta potrebbe risultare determinante per il risparmio reale. Non andremo adesso ad analizzare il funzionamento tecnico delle varie tipologie di impainto, all’inizio è molto piùimportante capire se e quanto potrebbe essere conveniente per te installare un impianto solare termico (se invece vorrai approfondire tutti gli aspetti, anche quelli più tecnici potrebbe interessarti questo articolo: tutto quello che c’è da sapere sul Solare termico).

    Come già citato in un precedente articolo, “se della tua bolletta del gas vorresti pagare esclusivamente quanto hai consumato, e non le varie spese di fornitura, trasporto, oneri di sistema, imposte e speculazioni inflazionistiche varie, (quindi tutte quelle voci che superano il consumo reale) dovresti installare il solare termico”.

    Non dimentichiamoci poi, che questo tipo di impianto strizza l’occhio all’ambiente, evitando l’emissione di tonnellate e tonnellate di CO2… non pensi che dei potenziali clienti potrebbero apprezzare una scelta responsabile come questa?

    Proprio per aiutare l’ambiente e favorire quindi l’installazione degli Impianti Solari Termici, sono state disposte da parte dello Stato due forme di incentivazione molto vantaggiose: la detrazione fiscale e il Conto Termico.

    Con la prima è possibile recuperare il 65% delle spese sostenute per la produzione dell’acqua calda sanitaria di uso domestico, industriale e commerciale. Per accedervi però è necessario che i pannelli e l’installazione siano conformi alle direttive europee, inoltre occorre un commercialista per poterla inserire nella dichiarazione dei redditi. Riceverai questo “rimborso” in 10 anni a patto che tu abbia la capienza fiscale. In caso contrario infatti perderai una parte del tuo incentivo.

    Con il Conto Termico 2.0 invece, è possibile recuperare fino un massimo del 65% del costo, ma lo riceverai entro 60-100 giorni dalla fine dei lavori, quindi sarai costretto comunque a far fronte ad un investimento iniziale. Inoltre ti occorreranno dei tecnici per le diverse pratiche burocratiche utili per il raggiungimento dell’incentivo, e non è garantito che tu lo ottenga.

    Come fare per installare l’impianto Solare Termico.

    A questo punto i vantaggi di un impianto Solare Termico dovrebbero esserti chiari, ma un certo grado di diffidenza è ancora perfettamente giustificato, soprattutto in virtù della prospettiva di doversi districare in un lungo percorso burocratico. Ed è proprio per questo che esistono le ESCo come la nostra!

    RiESCo è la Energy Service Company al servizio di tutti coloro che, come noi, hanno a cuore l’efficientamento energetico. Come? Offrendo soluzioni specifiche e autofinanzianti in grado di efficientare gli strumenti per produrre energia, come l’impianto Solare Termico!

    La nostra soluzione si chiama Conto Termico “>RiESCo ConTe, che si avvale della tipologia contrattuale “Energy Performance Contract”, promossa dall’Unione Europea per favorire l’efficientamento energetico e l’abbattimento dei consumi di fonti energetiche inquinanti.

    Con questo contratto, che garantisce al beneficiario i risultati di efficientamento energetico (oltre all’installazione e alla manutenzione), RiESCo ti solleva da tutte le preoccupazioni legate e al rischio di non ottenere l’incentivo, perché è tenuta ad assicurare -sempre- il risparmio promesso in fase progettuale.

    Da adesso puoi decidere di continuare a pagare l’ennesima stangata oppure attuare un vero cambio di rotta, impedendo ai costi fissi di ledere ai tuoi risparmi. A te la scelta!