Conto Termico per i Comuni

Scopri i contributi a fondo perduto per gli
interventi di efficienza energetica

Conosci gli Incentivi del Conto Termico per la Pubblica Amministrazione?


Sono contributi a fondo perduto per l’efficientamento energetico per la Pubblica Amministrazione.
Coprono fino al 65% degli investimenti e sono cumulabili con altri contributi fino al 100% dei costi.

In Italia tutti sprechiamo energia e ci lamentiamo di non avere i fondi necessari per efficientare,
e l’incentivo del Conto Termico viene sfruttato solo per 1/3 dei 200 milioni disponibili!

Anche tu non sapevi nulla di tutto questo?


Non preoccuparti, siamo qui per questo! L’importante è non perdere tempo, come insegna il Comune di Vignole Borbera.
Grazie alla campagna informativa di RiESCo, in pochi giorni ha avviato la procedura del Contributo del Conto Termico,
facendo richiesta per 89.000€, da cumulare con altri 40.000€ già assegnati dalla regione Piemonte.

Quali interventi beneficiano degli Incentivi del Conto Termico e quanto?

Diagnosi energetica (100%)

Come per le malattie, la Diagnosi individua il male e prescrive la cura. Alla P.A è rimborsata al 100%.

Isolamento termico (fino al 55%)

La 1° cura per il freddo è coprirsi. Così per gli edifici, il cappotto e gli isolamenti sono fondamentali.

Solare termico (fino al 65%)

Perché sprecare gas quando il sole riscalda l’acqua gratis?

Climatizzazione (fino al 65%)

Pompa di Calore usa 3/4 di energia rinnovabile gratuita; Caldaie a Biomassa il 100%. La Caldaia a Condensazione risparmia il 13%

Illuminazione (fino al 40%)

Con gli apparecchi LED hai più luce, durando 10 volte tanto e risparmi fino all’80% di energia.

Infissi (fino al 55%)

Gli infissi di oggi isolano fino a 4 volte di più di quelli di 10-20 anni fa, veri colabrodi termici.

È possibile richiedere gli Incentivi in due situazioni:

Lavori di efficientamento già avviati
  1. È necessario recuperare la documentazione prescritta e utilizzare prodotti che soddisfano le specifiche del Conto Termico.
  2. Finiti i lavori, la documentazione deve essere caricata sul portale del GSE (la società preposta dal Ministero ai contributi) e integrarla là dove richiesto.
  3. Nel giro di 60/120 giorni il Comune riceve il bonifico direttamente dal GSE.
Lavori di efficientamento ancora da pianificare
In questo caso è possibile iniziare i lavori di efficientamento senza rischi, prenotando in anticipo l’incentivo!
  1. La Diagnosi Energetica è propedeutica ed individua: i risparmi ottenibili con gli efficientamenti incentivati dal Conto Termico; l’ammontare degli Incentivi per ogni efficientamento.
  2. La richiesta con tutti i documenti necessari, è caricata sul portale del GSE.
  3. Entro 30/60 giorni il GSE approva la prenotazione e il Comune può procedere con la gara e i lavori.
  4. Con l’inizio dei lavori, il GSE riconosce l’anticipo del 40-50% dell’incentivo prenotato.
  5. Con il verbale di ultimazione dei lavori e la trasmissione di tutti i documenti, il GSE liquida il saldo dell’incentivo prenotato entro 60 giorni dal termine dei lavori.

Adesso che conosci gli Incentivi del Conto Termico cosa farai?


Molti scelgono di curarsi da soli o rivolgendosi al medico generico.
Gli accorti scelgono gli specialisti, che ottengono più risultati!

RiESCo è una Energy Service Company certificata e specializzata negli Incentivi del Conto Termico.
Aiuta a trovare soluzioni con maggior risparmio energetico e maggior incentivi.

Energy service company:Società che effettuano interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica, assumendo su di sé il rischio dell’iniziativa e liberando il cliente finale da ogni onere organizzativo e di investimento”.
Fonte: Wikipedia

L’esempio di Incentivo per il Comune di Vignole Borbera


Grazie alla campagna di RiESCo il Comune ha avviato la procedura per il Contributo del Conto Termico 2.0
gestito dal GSE SpA (Gestore dei Servizi Energetici, società del Ministero dello Sviluppo Economico).

Riqualificazione energetica del Palazzetto dello Sport
Spesa necessaria
189.635,02 €
Incentivo
81.065,96 €

%

Percentuale sul totale

Efficientamento del riscaldamento ACS per campo di calcio
Spesa necessaria
16.390,00 €
Incentivo
8.233,60 €

%

Percentuale sul totale

89.299,56 €

Valore totale dell’Incentivo

Esempi di Incentivo in relazione alla tipologia di intervento:

Edificio comunale
NEZB 5.180 mq
Spesa necessaria
2.415,00 €
Incentivo
1.570,00 €

%

Percentuale sul totale

Sostituzione sistemi di illuminazione, 1.100 mq
Spesa necessaria
44.000,00 €
Incentivo
17.600,00 €

%

Percentuale sul totale

Pompe di calore per complesso comunale
Spesa necessaria
165.000,00 €
Incentivo
107.250,00 €

%

Percentuale sul totale

Pompe di calore e solare termico per uffici comunali
Spesa necessaria
11.264,00 €
Incentivo
6.380,00 €

%

Percentuale sul totale

Attenzione

Superati 60 giorni dal termine dei lavori non sarà più possibile richiedere gli Incentivi del Conto Termico.

Prenota ora la tua chiamata gratuita

La nostra sicurezza: zero controversie con i clienti
dal giorno della fondazione societaria

Pin It on Pinterest